Uno script del Corso di Sceneggiatura svoltosi presso SPRAY RECORDS ha ottenuto il finanziamento MIBACT del Ministero della Cultura.

Uno script del Corso di Sceneggiatura svoltosi presso SPRAY RECORDS ha ottenuto il finanziamento MIBACT del Ministero della Cultura.

Luca D’Ortenzio, direttore didattico del Corso di produzione Video in partenza dal prossimo 3 febbraio, intervista Davide Colaiocco, il meritevole allievo che ha conseguito questo importante risultato.

Come mai hai scelto di frequentare il Corso di Sceneggiatura presso la Spray Records?

Ero interessato a migliorare le conoscenze che avevo potuto acquisire in passato data la mia passione per il cinema; ho voluto approfondire queste conoscenze dal punto di vista tecnico e quindi mi sono interessato al corso per questi motivi dal momento che l’offerta era abbastanza ampia anche per ciò che concerne le materie di studio.

Come è stata l’esperienza formativa nell’ambito del corso promosso dalla Spray?

L’esperienza è stata molto interessante, mi sono trovato a collaborare con insegnanti dalla indubbia professionalità, ho avuto modo di scambiare con loro idee, tutto è stato veramente molto utile per apprendere i concetti teorici che venivano proposti, dalla regia alla sceneggiatura, ai generi letterari.

E’ stata un’esperienza per me utile e importante, formativa e professionalizzante.

Insomma ti sei trovato bene con il corso di formazione.

Certamente,

lo rifarei senza esitare.

Parliamo della sceneggiatura che hai scritto come tesi dell’esame al corso della Spray Records dello scorso anno, che ha avuto un ottimo riscontro e ti ha riservato grandi soddisfazioni.

Ci puoi parlare in brevissimo dell’idea di questo testo?

L'inferno di GiuliaL’idea che ho presentato in sede d’esame alla fine del corso tratta una storia particolare, di una patologia particolare, che è una patologia psichiatrica, la sindrome di Cotard; è una storia di una donna anziana che denuncia il ritrovamento di un cadavere, e nel corso della deposizione mostrerà tutti i sintomi della sindrome, …….ma non voglio anticipare il finale.

Un’idea originale che è stata valutata meritevole di lode anche da Daniele Baldacci, direttore della fotografia, che allora era Presidente della Commissione d’Esame, e che si è subito interessato a trovare una strada produttiva a questa sceneggiatura.

Che cosa è successo da quell’incontro in sede d’esame?

Daniele Baldacci l’ho conosciuto in sede d’esame e ha manifestato grande interesse per questa mia idea.

Poi da quel momento abbiamo iniziato una collaborazione insieme ad Alessandra Arcieri che ha portato a lavorare sulla mia sceneggiatura, anche prima sul soggetto.

Abbiamo portato avanti insieme questo progetto, lavorato alla stesura della sceneggiatura definitiva che è stata presentata per partecipare al bando del MIBACT del Ministero della Cultura.

E quindi poi che è successo?

Alla fine abbiamo ottenuto il riconoscimento come progetto di interesse culturale, e quindi poi il finanziamento.

In sostanza questa sceneggiatura diventerà un cortometraggio prodotto con la casa di produzione di Daniele Baldacci, giusto?

Sì, diventerà un cortometraggio prodotto da BLUECinema Tv.

Dovremo a brevissimo iniziare la fase vera e propria della produzione, e quindi la realizzazione del corto vero e proprio.

Grazie.

Due parole ai futuri allievi del corso.

Sì, io auguro a tutti i nuovi allievi di mettere la passione che sicuramente già sentono per il cinema, per la produzione delle proprie idee; auguro loro di vivere il corso pienamente, di parteciparvi attivamente cercando di carpire ogni goccia di esperienza ed emozione dai validi docenti che vi incontreranno.

Benissimo, noi ti ringraziamo e ti facciamo un gran in bocca al lupo per il tuo futuro.

Grazie,

buon lavoro a voi,

a tutti gli studenti del corso e ai docenti.

Spray Records

© Tutti i diritti riservati